Mutande da donna: l’evoluzione di un raffinato capo intimo

martina-stella-per-cotonella

Se è vero, come lo testimonia Cotonella, un grande produttore italiano di abbigliamento intimo, che le mutande da donna rispondono anche ad una esigenza di femminilità acclamata dalle signore dei nostri tempi, è vero che l’era dei mutandoni non è ancora tramontata!

Le famose “braghesse” così come venivano chiamate un tempo in taluni ambienti, sono reperibili ancora oggi in molte mercerie, ma ovviamente si vendono sempre meno a favore di un mercato che si fa via via più sofisticato. Se ve ne avanzano un paio elasticizzate, tiratele fuori dal cassetto: ridotte in strisce si trasformano in fionde perfette! Un buon modo, insomma, per dire addio ai vecchi tempi bui.

Visitando il sito di Cotonella, si possono vedere molti modelli di mutanda, tutti curati nei minimi dettagli ed in tessuti di alta qualità. Ma come scegliere il capo di intimo più adatto alle proprie esigenze? Vediamo insieme quali sono i principali importanti punti di questo importante capo intimo.

Partiamo da una parente alla lontana dei famosi mutandoni citati in apertura: la guaina. Cotonella vuole questo capo come snellente e contenitivo. In effetti questa mutanda  sposa le belle curve abbondanti e seppur possa sembrare talvolta esteticamente poco piacevole, si rivela funzionalmente impeccabile!

Passiamo alle preferite da chi ricerca protezione e comodità sotto abiti comodi: gli slip Cotonella Maxi e Midi. Non hanno la stessa funzione contenitiva delle guaine, ma certamente esercitano una certa influenza sulle rotondità.

Da qui in poi, entriamo in un mondo a portata di mano, da utilizzarsi davvero a seconda dell’abito che vogliamo indossare.

Sotto un jeans, il classico mini slip aderente, ma non troppo sgambato si può ritenere un indumento ideale. Davvero confortevoli quelli proposti da Cotonella in vari colori e coordinati con reggiseno o top.

E ora, sotto abiti aderenti, la triade invisibile: tanga, string o brasiliana? Dipende dalla propria comodità. Vediamoli nel dettaglio.

Tanga: molto sgambato sia davanti che dietro e sostenuto da una fascia di tessuto che può ridursi ad un cordoncino.

String o perizoma: di fatto molto sgambato come il tanga, ma sul dietro si riduce ad una sottilissima striscia di tessuto per un nude look totale.

Brasiliana: esotico sposalizio tra tanga e string, con sgambatura meno importante, soprattutto sul retro. Molto interessante la versione proposta da Cotonella con taglio a vivo per un effetto che unisce comodità a invisibilità.

E che dire delle mie preferite? Le fantastiche culotte che Cotonella chiama elegantemente Panty? Garantisco personalmente la versione in un bel cotone morbido tagliata al vivo. Questa forma, infatti, si rivela comoda per tutte le curve con una vestibilità notevole unita al dono dell’invisibilità delle mutande donna più stringate. Per un effetto impercettibile che fa trasparire un capo di carattere!

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply

---